MEDICINA E CHIRURGIA

Opinioni Studenti MEDICINA E CHIRURGIA

StrutturaDIPARTIMENTO DI MEDICINA, CHIRURGIA E ODONTOIATRIA "SCUOLA MEDICA SALERNITANA"
Anno Accademico2016/2017
Tipo di CorsoCORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 6 ANNI
NormativaD.M. 270/2004
Anni6
Crediti360
ClasseLM-41 - Classe delle lauree magistrali in Medicina e chirurgia

Salerno era stata sede dell'antica Scuola medica salernitana, in seguito università, chiusa nel 1811 sotto Gioacchino Murat. Il 18 ottobre 2005, con la firma del protocollo d'intesa con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, vengono gettate le basi per l'istituzione della Facoltà di Medicina e Chirurgia . La nascita di questa nuova facoltà viene considerata come una tappa di grande importanza per l'ateneo, viste le antichissime tradizioni che la città di Salerno può vantare con la Scuola medica salernitana. La facoltà di Medicina ha visto l'inizio definitivo delle attività nell'anno accademico 2006/2007. Il 31 Gennaio 2013 è stato firmato dal Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana Mario Monti, il decreto per l'istituzione dell'Azienda universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona - Scuola Medica Salernitana”. La Facoltà di Medicina e Chirurgia è localizzata nei pressi dell'uscita di Lancusi del Raccordo autostradale 2, nel territorio comunale di Baronissi, nella zona commerciale della frazione Sava. Il Corso di laurea Magistrale a Ciclo Unico in Medicina e Chirurgia ha come suo obiettivo primario la formazione professionale ed umana che possa consentire al futuro medico di operare nell'interesse della salute del paziente. Il Corso di Studio ha l'obiettivo di stimolare l'attitudine al ragionamento per risolvere i problemi sanitari dal punto di vista preventivo, clinico-diagnostico, terapeutico e riabilitativo nonché di insegnare le norme deontologiche di comportamento per indurre nel futuro medico lo spirito di servizio e l'attitudine alla collaborazione non solo con gli altri medici ma con tutte le diverse figure professionali che animano l'attuale mondo delle attività sanitarie e, con le quali, sarà chiamato a confrontarsi.

Il Corso di laurea è a numero programmato nazionale. Coloro che vogliono iscriversi devono superare una prova di ammissione che si svolge nella stessa data presso ogni Ateneo italiano. La prova, predisposta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, è di contenuto identico sul territorio nazionale e consiste nella soluzione di quesiti a risposta multipla, su argomenti di Cultura generale e ragionamento logico, Biologia, Chimica, Fisica e Matematica.

I laureati nel Corso di laurea in Medicina e Chirurgia, dopo aver superato l'esame di Stato per l'abilitazione alla professione, potranno svolgere l'attività di medico-chirurgo nei vari ruoli ed ambiti professionali clinici, sanitari e bio-medici. La laurea in Medicina e Chirurgia consente la partecipazione ai concorsi per l'accesso alle Scuole di specializzazione, a master di II livello e a numerosi Dottorati di ricerca di area biomedica.

L'attività didattica del Corso di Studi si svolge per la parte preclinica presso il Campus Universitario di Baronissi che dispone di numerose aule e di ampi spazi attrezzati per le esercitazioni di laboratorio, sale studio e una biblioteca. L'attività didattica clinica e le attività formative professionalizzanti si svolgono presso le strutture assistenziali dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. Il Corso dura sei anni, ciascuno articolato in due semestri, per un totale di 360 CFU, e prevede attività didattica formale (lezioni, seminari); corsi integrati con attività non formale (lavoro di gruppi, esercitazioni, didattica tutoriale a piccoli gruppi); attività formative professionalizzanti nei vari campi medico-chirurgici che si svolgono in prevalenza presso le strutture assistenziali dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno; attività elettive (partecipazioni a congressi, corsi teorico pratici) liberamente scelte dallo studente e una prova finale.

Medico Generico

Funzione nel contesto lavorativo

Le funzioni del Laureato in Medicina e Chirurgia nel contesto di lavoro consistono nel:

•Curare il paziente e prescrivere terapie e farmaci

•Interpretare i risultati di analisi o accertamenti e/o fare diagnosi

•Visitare il paziente in ambulatorio

•Supportare emotivamente e psicologicamente il paziente

•Fare prevenzione (ovvero educazione sanitaria, screening, sistemi di controllo delle patologie, azione sulle patologie cronico - degenerative, ecc.)

•Prescrivere terapie e farmaci

•Prescrivere visite specialistiche e/o esami di laboratorio

visitare il paziente a domicilio

•Fornire assistenza sanitaria (ovvero domiciliare integrata, carceraria, ecc...)

•Svolgere consulti con medici ospedalieri o centri medici

•Curare i rapporti con il paziente (essere disponibili, ascoltarlo, ecc...)

•Informare e consigliare il paziente

•Rilasciare certificati (ovvero di malattia, di idoneità sportiva non agonistica, di riammissione a scuola, ecc...)

•Proporre ricoveri ospedalieri

•Gestire la prescrizione di farmaci per terapie croniche

•Osservare il decorso della malattia

•Prestare cure di pronto soccorso

•Progettare e revisionare piani di intervento

•Svolgere attività di guardia medica

•Visitare i pazienti delle case di riposo

Competenze associate alla Funzione

I Laureati in Medicina e Chirurgia svolgono l'attività di medico chirurgo nei vari ruoli ed ambiti professionali clinici, sanitari e biomedici con le seguenti competenze :

•Medico generico

•Medico ospedaliero

•Medico per interventi d'Urgenza

•Ufficiale sanitario

•Medico di bordo

Sbocchi Professionali

Il Laureato in Medicina e Chirurgia accede, successivamente alla Laurea, a Scuole di Specializzazione afferenti alle aree mediche, chirurgiche e dei servizi clinici che hanno lo scopo di formare medici specialisti. Le Scuole di Specializzazione, di tipologia e durata conforme alle direttive dell'Unione Europea, sono attivate per specifiche esigenze del Servizio Sanitario Nazionale ed il titolo di specialista nel settore prescelto rappresenta un prerequisito essenziale per l'inserimento nel mondo del lavoro sia in ambito pubblico che privato.

Medici generici2.4.1.1.0
Annibale Alessandro PUCA
Alessandro PUZZIELLO
Paolo REMONDELLI
Giancarlo ACCARINO
Vincenzo ALTIERI
Paolo BARONE
Maurizio BIFULCO
Vincenzo CASOLARO
Carolina CIACCI
Massimo CIRILLO
Giangennaro COPPOLA
Antonio CORTESE
Vincenzo Giuseppe DI CRESCENZO
Francesco DI SALLE
Fabrizio ESPOSITO
Silvano ESPOSITO
Gennaro GALASSO
Alfredo GARZI
Guido IACCARINO
Severino IESU
Domenico LOMBARDI
Adriano MAGLI
Palmiero MONTELEONE
Stefano PEPE
Marcello PERSICO
Ornella PIAZZA
Nicola ROSA
Carmine SELLERI
Cristiana STELLATO
Massimo TRIGGIANI
Marie Francoise TRIPODI
Maria Caterina TURCO
Enza Maria VALENTE
Alessandro VATRELLA
Felice CORONA
Giulia SAVARESE
Giuseppina CERSOSIMO
Marie Francoise TRIPODI
Sergio BRONGO
Francesco ROZZA
Massimo AMATO
Antonio CORTESE
Francesco DE CARO
Vincenzo Giuseppe DI CRESCENZO
Alfredo GARZI
Maurizio GUIDA
Giorgio IACONETTA
Paola IOVINO
Renzo MANARA
Giuseppe MATARESE
Stefania Lucia NORI
Maria Teresa PELLECCHIA
Ornella PIAZZA
Vincenzo PILONE
Vincenzo ALTIERI
Fabrizio BARONE
Paolo BARONE
Maurizio BIFULCO
Giovanni BOCCIA
Vincenzo CASOLARO
Ettore CASSANDRO
Carolina CIACCI
Massimo CIRILLO
Fabrizio ESPOSITO
Amelia FILIPPELLI
Guido IACCARINO
Viviana IZZO
Domenico LOMBARDI
Nicola MAFFULLI
Adriano MAGLI
Rosanna MARTINELLI
Annibale Alessandro PUCA
Nicola ROSA
Paolo REMONDELLI
Carmine SELLERI
Cristiana STELLATO
Maria Caterina TURCO
Alessandro VATRELLA
Carmine VECCHIONE
Alessandro WEISZ
Michele CICCARELLI
Valeria CONTI
Maddalena DE BERNARDO
Sebastiano LEONE
Roberta TARALLO
Alessia REGA
Carmine IZZO
Anna Pia DELLI BOVI
Mario PASSARO
Dario ESPOSITO
Rosanna RECUPERO
Antonella CIANCI
Federica D'AGOSTINO
Margherita SIRIGNANO
Silvestro TINELLI
Laura DI MICHELE
Rocco GIANNOTI
Gabriella SERLENGA
Tiziana COSTAGLIOLA
Enrica ESPOSITO
Domenico CIOTTA
Rossella DE ROSA
Maria Teresa RUMOLO
Carmine Secondulfo
Elio Donnarumma
Biagio Donnarumma
Niccolo' Attianese
Beatrice Marcelli Graziosi
Andrea Pintore
Giuseppe Verolino
Carmen Fasolino
Alessandro Carini
Martina Patrone
Antonello Curcio
Adriano Maciej Strzalkowski
Fonte AVA-SUA
  • Ateneo