ECONOMIA, VALORIZZAZIONE, GESTIONE DEL PATRIMONIO TURISTICO

Opinioni Studenti ECONOMIA, VALORIZZAZIONE, GESTIONE DEL PATRIMONIO TURISTICO

StrutturaDIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
Anno Accademico2013/2014
Tipo di CorsoCORSO DI LAUREA
NormativaD.M. 270/2004
Anni3
Crediti180
ClasseL-15 - Classe delle lauree in Scienze del turismo

Il corso di laurea interdipartimento-interateneo in "Economia, valorizzazione, gestione del patrimonio turistico" si propone di fornire una preparazione basata su conoscenze linguistiche e competenze scientifiche di ambito generale che spaziano dalle discipline economico-gestionali a quelle storico-artistiche.

Esso ha una connotazione internazionale, in virtù della presenza tra i partner del Dipartimento di Geografia dell'Università di Paris-Nanterre La Défense (Francia), e si contraddistingue per la nutrita presenza di attività formative volte a rafforzare le competenze linguistiche, elementi di fondamentale importanza per il settore turistico. Inoltre, nell'iter formativo sono previsti due tirocini, uno dei quali va obbligatoriamente svolto nel Paese partner, presso strutture private ed enti pubblici impegnati nella gestione e programmazione delle attività turistiche come pure nella promozione e nello sviluppo del territorio.

Oltre al partner francese, alle attività didattiche del corso contribuiscono quattro dipartimenti dell'Università degli Studi di Salerno: il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale, il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, il Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali, e il Dipartimento di Studi Umanistici.

La marcata interdisciplinarietà del corso di studio si fonda sul presupposto che l'unione fra le conoscenze di caratteristiche e risorse storico-artistiche e il possesso di nozioni manageriali, giuridiche ed economiche sia fondamentale per la formazione di figure professionali capaci di assumere un ruolo di traino nello sviluppo turistico.

Il ciclo formativo si suddivide in 6 semestri. Di norma, gli studenti sono tenuti a seguire quattro semestri nell'Università di provenienza e due in quella partner. La didattica prevede una elevata interazione docente-studenti, finalizzata alla realizzazione di progetti personali e collettivi (gruppi di tre/quattro studenti), in compartecipazione con i diversi soggetti del "mondo reale" (operatori privati, enti pubblici). Sono altresì previsti stage con l'elaborazione di relazioni finali tutorate, nonché attività seminariali e simulazioni nella ricerca di partner per la realizzazione di progetti nel settore turistico e nell'ambito della pianificazione finanziaria.

Tecnici delle attività ricettive e professioni assimilate (3.4.1.1.0)

Funzione nel contesto lavorativo

La preparazione acquisita dal laureato gli consente di gestire e valorizzare – anche attraverso idonee strategie di marketing – il patrimonio turistico locale o nazionale. Inoltre, grazie alla conoscenza dei principi e delle dinamiche amministrative e direzionali, egli è in grado di affrontare e risolvere le principali problematiche nel settore delle attività ricettive. Il laureato è anche chiamato a collaborare con i soggetti pubblici e privati per migliorare, caratterizzare (sul piano ambientale, artistico, architettonico, eno-gastronomico) e collocare l’offerta turistica nei circuiti organizzati e informali.

Competenze associate alla Funzione

Il laureato è in grado di elaborare piani di marketing turistico, di organizzare e gestire eventi di promozione e sviluppo del turismo, di raccogliere ed analizzare i dati statistici sui flussi turistici, di gestire le risorse umane o finanziarie di imprese turistiche, e di curare i rapporti con mezzi di informazione, tour operator e agenti di viaggio.

Sbocchi Professionali

- Enti di promozione turistica nazionali o internazionali.

- Enti pubblici locali.

- Società operanti nel settore turistico.

Preparazione per la prosecuzione degli studi

Funzione nel contesto lavorativo

Grazie alla preparazione conseguita, il laureato può proseguire i propri studi nei corsi di Laurea Magistrale.

Competenze associate alla Funzione

Il laureato possiede una conoscenza di metodi e contenuti scientifici generali idonea a consentirgli l’accesso e la frequenza a corsi di studio magistrali di discipline affini.

Tecnici delle attività ricettive e professioni assimilate3.4.1.1.0
Fabio CARLUCCI
Gisella MAIELLO
Alessandra STORLAZZI
Daniela MARRANI
Giuseppe RUSSO
Rosario PELLEGRINO
Luigi Asciuti
Giuseppe Barone
Vincenzo D'Auria
Giovanni Del Piero
Valentina Fraccola
Davide Gracceva
Fonte AVA-SUA
  • Ateneo