SCIENZE DEL GOVERNO E DELL'AMMINISTRAZIONE

Opinioni Studenti SCIENZE DEL GOVERNO E DELL'AMMINISTRAZIONE

StrutturaDIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
Anno Accademico2015/2016
Tipo di CorsoCORSO DI LAUREA MAGISTRALE
NormativaD.M. 270/2004
Anni2
Crediti120
ClasseLM-63 - SCIENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Il corso di laurea in Scienze del Governo e dell’Amministrazione nasce come trasformazione del corso di laure in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione ex DM 509. Il criterio di trasformazione ha puntato innanzitutto ad una maggiore coerenza della formazione con le esigenze espresse dalle parti interessate, definendo un percorso orientato a formare specialisti nel management della P.A. ed un altro percorso orientato alla programmazione e valutazione delle politiche pubbliche.

Le risorse di personale docente sono pienamente adeguate sotto il profilo delle competenze ed esprimono un contesto culturale aggiornato ed attento ai più recenti sviluppi nel campo dell’amministrazione e dell’organizzazione. La disponibilità di aule dotate di videoproiettore e postazione docente con personal computer e collegamento ad internet, di aule multimediali e laboratori consente forme di insegnamento adeguate alle esigenze di una didattica avanzata.

Il bacino di attrazione del CdS, formato in prevalenza dai laureati in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione, vanta anche iscritti provenienti da altri corsi di laurea, interessati ad approfondire l’approccio multidisciplinare tipico del corso di laurea.

La consultazione con i rappresentanti del mondo del lavoro, tra i quali sono presenti, tra gli altri, rappresentanti dell'amministrazione provinciale di Salerno, dell'amministrazione provinciale di Avellino, della Regione Campania, del Comune di Pagani, delle ACLI, del Dipartimento della Funzione pubblica, della Società Salerno Energia, dell'Ufficio Piano Sociale, di Assindustria, del Consorzio delle Cooperative sociali, dell'ISTAT, della Federazione Campana delle Casse Rurarli ed Artigiane, ha orientato l'offerta formativa sia nella definizione della struttura del corso che dei suoi contenuti curriculari.

Sono state accolte le indicazioni del Comitato d'indirizzo per la definizione di specifici percorsi per le amministrazioni Pubbliche. Sono inoltre state accolte le richieste di articolazione della formazione su tre livelli: a) una formazione generale di tipo cognitivo; b) una formazione di carattere operativo generale (organizzazione e management) in grado di far comprendere come gestire e mettere insieme le risorse di vario tipo (umane e materiali); c) una formazione che enfatizzi le capacità analitiche indispensabili per una approfondita comprensione dei processi.

Il comitato d'indirizzo ha espresso pieno assenso sull'offerta formativa costruita a seguito di tali indicazioni, ritenendola organicamente compiuta e preziosa anteprima culturale all'accesso alla PA, interpretata sia dal punto di vista della flessibilità che dal punto di vista della multidisciplinarietà.

Allegato

Specialisti dell’amministrazione

Funzione nel contesto lavorativo

Ricopre posizioni direttive e dirigenziali nelle pubbliche amministrazioni e negli enti strumentali. Gestisce le procedure di selezione proprie delle P.A. sia di tipo pubblicistico (concorsi), sia di tipo privatistico (contratti). Organizza e gestisce azioni amministrative complesse, risorse umane, patrimoniali e strumentali anche attraverso l’utilizzo di strumenti statistici e informatici. Interviene nel governo e nella gestione delle amministrazioni pubbliche e delle organizzazioni complesse private, pubbliche e pubblico-private.

Competenze associate alla Funzione

Applica competenze economiche, giuridiche, politico-istituzionali, organizzativo-gestionali e statistiche. Conosce i principi amministrativi e le leggi, il ruolo delle istituzioni e delle procedure politiche di una democrazia, i principi di gestione del personale, i principi e dei metodi che regolano le organizzazioni complesse e la gestione relativi alla pianificazione strategica, all'allocazione delle risorse umane, finanziarie e materiali. Applica conoscenze relative alla struttura ed ai contenuti di una lingua straniera, alla statistica ed alle sue applicazioni. E’ in grado di utilizzare i principali metodi statistici per il supporto alle decisioni amministrative e, più in generale, per l’analisi e la valutazione dei processi di amministrazione, sia in ambito pubblico che privato. Applica conoscenze sociologiche del mercato del lavoro e dei processi lavorativi, delle diseguaglianze sociali, dei sistemi di welfare.

Sbocchi Professionali

Svolge attività professionali nelle PA, nelle imprese e nelle associazioni che cooperano con la PA e nelle società di consulenza della PA, nelle ONG (del terzo settore e del volontariato), nelle associazioni rappresentative di interessi ed in generale negli enti che si occupano a vario titolo, di politiche pubbliche.

in particolare:

•in tutte le articolazioni dell’amministrazione pubblica;

•nelle imprese pubbliche, private e pubblico-private dei servizi pubblici

• nelle organizzazioni non profit;

Specialisti dell’organizzazione e della valutazione

Funzione nel contesto lavorativo

Organizza e gestisce azioni di governo complesse, patrimoniali e strumentali anche attraverso l’utilizzo di strumenti statistici e informatici. Interviene nel governo e nella organizzazione delle organizzazioni complesse private, pubbliche e pubblico-private.

In particolare: (i) verifica e controlla i risultati raggiunti dall’ente di appartenenza; (ii) rinviene punti di forza e di debolezza delle politiche e delle azioni adottate, anche in rapporto con le esigenze e le aspettative del territorio e dell’utenza; (iii) ricopre posizioni direttive e dirigenziali nei nuclei di valutazione e nei servizi di controllo interno nella prospettiva del “total quality management”, nelle imprese e nelle associazioni che cooperano con la PA.

Competenze associate alla Funzione

Applica competenze economiche, giuridiche, politico-istituzionali, organizzativo-gestionali e statistiche. Applica, inoltre, competenze specifiche di stampo tradizionale, e di ottica più moderna ed evolutiva, per assicurare l’efficienza e l’efficacia dell’azione dell’ente di appartenenza nella prospettiva del miglioramento continuo della qualità. Applica conoscenze relative alla misurazione della produttività e dell’efficienza ed è in grado di fornire un’adeguata interpretazione di tali dati. Conosce i principi amministrativi e le leggi, i principi di gestione del personale, i principi e i metodi che regolano l'impresa e la sua gestione relativi alla pianificazione strategica, all'allocazione delle risorse finanziarie e materiali. Applica conoscenze relative alla struttura ed ai contenuti di una lingua straniera, alla statistica ed alle sue applicazioni. E’ in grado di utilizzare i principali metodi statistici per il supporto alle decisioni amministrative e, più in generale, per l’analisi e la valutazione dei processi di amministrazione, sia in ambito pubblico che privato. Applica conoscenze sociologiche del mercato del lavoro e dei processi lavorativi, delle diseguaglianze sociali, dei sistemi di welfare

Sbocchi Professionali

Svolge attività professionali nelle organizzazioni complesse, pubbliche e private, nelle società di consulenza, nelle associazioni rappresentative di interessi ed in generale negli enti che si occupano a vario titolo, di politiche pubbliche.

in particolare:

•nelle imprese pubbliche, private e pubblico-private dei servizi pubblici

• nelle autorità di controllo e di auditing pubblico;

• nelle società di consulenza;

• nelle agenzie di valutazione.

Specialisti di governance dell’economia

Funzione nel contesto lavorativo

Progetta e verifica l’implementazione di interventi di policy attuate dalle amministrazioni. Svolge consulenza nell’analizzare dati o informazioni di natura economica, nell’analizzare documenti o rapporti in ambito economico. Svolge consulenza nella progettazione, conduzione e analisi di indagini o rilevazioni statistiche su fenomeni economici. Fornisce consulenze in campo economico per supportare i processi decisionali. Svolge attività di ricerca in campo economico.

Competenze associate alla Funzione

Applica competenze economiche, giuridiche e statistiche. Applica le tecniche quantitative dell’analisi economica e impiega modelli formalizzati. Conosce e utilizza le tematiche del dibattito economico ed interpreta i fenomeni economici e sociali alla luce della letteratura economica recente. E’ in grado di utilizzare i principali modelli statistici per descrivere, interpretare e prevedere fenomeni economici e politici. Conosce la struttura e i contenuti di una lingua straniera, alla statistica ed alle sue applicazioni. Applica conoscenze sociologiche del mercato del lavoro e dei processi lavorativi, delle diseguaglianze sociali, dei sistemi di welfare

Sbocchi Professionali

Svolge attività professionali nelle organizzazioni complesse, pubbliche e private, nelle società di consulenza, nelle associazioni rappresentative di interessi ed in generale negli enti che si occupano a vario titolo, di politiche pubbliche.

in particolare svolge attività:

•nelle imprese pubbliche, private e pubblico-private dei servizi pubblici

•nelle società di consulenza

•nei centri di ricerca

Specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione2.5.1.1.1
Specialisti del controllo nella Pubblica Amministrazione2.5.1.1.2
Specialisti in pubblica sicurezza2.5.1.1.3
Specialisti in risorse umane2.5.1.3.1
Specialisti dell'organizzazione del lavoro2.5.1.3.2
Specialisti nell'acquisizione di beni e servizi2.5.1.5.1
Analisti di mercato2.5.1.5.4
Bruna BRUNO
Paola D'ADDINO
Luca DE LUCIA
Marisa FAGGINI
Michele LA ROCCA
Annamaria NESE
Rosanna PAGLIUCA
Roberta TROISI
Gianfranco MACRI'
Bruna BRUNO
Luca DE LUCIA
Marisa FAGGINI
Annamaria Giulia PARISI
Rosanna PAGLIUCA
Roberta TROISI
Paola D'ADDINO
Federica Mazzini
Luca Esposito
Francesco Cannoniero
Cristina D'Onofrio
Fonte AVA-SUA
  • Ateneo